Regione Emilia-Romagna 
ASSESSORATO AGRICOLTURA, ECONOMIA ITTICA, ATTIVITA' FAUNISTICO-VENATORIE.
Indice generale
____________________________
____________________________
TORTORA DAL COLLARE Streptopelia decaocto
Dimensioni: 
31-33 cm; apertura alare 47-55 cm.  
Peso medio: 
145-230 g.  
Specie politipica: 
1 sottospecie descritta per il paleartico occidentale. 
Distribuzione: 
Regione Paleartica e Indiana. In Europa dal Mediterraneo alla Scandinavia. Manca dall’Islanda.
Caratteristiche generali 
Piumaggio uniformemente grigio pallido con sfumature vinate sul petto. Caratteristici il collare nero sul collo e la nuca. Nessuna variazione stagionale. Abito giovanile distinguibile. Muta post-riproduttiva completa tra maggio e ottobre. Essenzialmente residente, anche se sono noti movimenti dispersivi da parte dei giovani anche di ampia portata, ai quali viene attribuita l’imponente espansione dell’areale negli ultimi decenni. Nidifica su alberi, siepi, boscaglie, ecc., occasionalmente anche su strutture artificiali. L’alimentazione è basata quasi esclusivamente su sostanze vegetali: semi, bacche, foglie ecc. In origine legata ad ambienti aperti xerici o addirittura semi-desertici, ha mostrato successivamente notevoli capacità di adattamento dopo l’espansione verso occidente. In Europa frequenta aree coltivate con varie caratteristiche, ma si mostra particolarmente a suo agio in ambienti urbani e sub-urbani. Di solito si trova ad altitudini non superiori a 300-400 m. ma localmente può nidificare anche a oltre 1000 m.
Status 
Sedentaria.  
Proveniente dalle regioni dell’Asia centro-meridionale, la specie ha colonizzato con un’espansione esplosiva l’Europa dall’inizio del XX secolo. Le prime segnalazioni nell’Emilia-Romagna risalgono al 1949 e riguardano zone di pianura; da allora si è distribuita progressivamente su tutta la Regione e la fase espansiva è ancora in atto come dimostra il confronto fra la Carta del 1999 e la distribuzione attuale. Le tavole occupate sono aumentate di 1/3 passando da 115 a 161 (92% del totale), tutte, a parte 3, con indicazione di nidificazione certa o probabile. Le tavole scoperte sono tutte nella fascia montana, segno che l’espansione è rallentata da fattori altitudinali. 
I primi insediamenti hanno interessato i grandi centri di pianura dove la specie ha trovato condizioni ottimali ed ha raggiunto densità molto elevate, come a Reggio Emilia con 55,2 cp/kmq per una popolazione cittadina di 1187 coppie (Gustin 2002); nella periferia di Parma è indicata una densità simile: 25 coppie su 50 ha pari a 50 cp/kmq (Ravasini 1995); anche a  Faenza si registra una popolazione molto consistente; qui infatti possono  verificarsi particolari concentrazioni per scopi alimentari come quella di 2-3000 individui registrata in periodo autunnale in un oleificio da semi presso Faenza (Brichetti e Fracasso 2006).  
Successivamente ha colonizzato anche centri minori e zone rurali, ed infine le vallate collinari raggiungendo al momento centri montani posti ad altitudini di 700 m nel Piacentino (Ambrogio et al. 2001), 800 m nel Parmense e nel Forlivese (Ravasini 1995; Ceccarelli e Gellini 2011), 920 m nel Bolognese (Tinarelli et al. 2002). 
Sono disponibili due stime di popolazioni locali: per il Parmense la stima di 1500-1600 coppie (Ravasini 1995) appare oggi certamente anacronistica; quella di 40.000-70.000 coppie nel Bolognese (Tinarelli et al. 2002) sembra invece troppo ottimistica in quanto rappresenterebbe il 10% di tutta la popolazione nazionale valutata in 400.000-600.000 coppie (Brichetti e Fracasso 2006). 
Negli ultimi 10 anni per la provincia di Ravenna il trend indica stabilità, per quella di Forlì-Cesena una fase di aumento (Ceccarelli e Gellini 2011).  
Lo stato di salute della popolazione è dovuto anche all’assenza di particolari minacce per la specie; i rischi potrebbero derivare da azioni dirette dell’uomo come gli eventuali interventi di controllo della popolazione per motivi igienico-sanitari e l’attività venatoria (la specie è stata recentemente inserita fra quelle cacciabili).
 
Tortora dal collare
Tortora dal collare 
Foto: Stefano Gellini
 
 
HTML Programming and Graphic by ST.E.R.N.A. P.IVA 01986420402 
© Copyright 2012 - Tutti i marchi riprodotti sono di proprietà delle rispettive aziende.