Regione Emilia-Romagna 
ASSESSORATO AGRICOLTURA, ECONOMIA ITTICA, ATTIVITA' FAUNISTICO-VENATORIE.
Indice generale
____________________________
____________________________
Direttive e normative per la tutela di specie di interesse conservazionistico regionale, nazionale, internazionale
 
Sono di seguito riportate in questa sede le specie inserite negli allegati di direttive e convenzioni internazionali, oppure negli articoli delle leggi nazionali e dei regolamenti regionali per la tutela della fauna. Sono elencate le direttive, convenzioni, leggi nazionali e regolamenti regionali di riferimento, con inquadramento del significato generale dello strumento legislativo e puntualizzazione delle implicazioni dei diversi allegati o articoli specifici.
Direttiva CEE 92/43 "Habitat"
Scopo della Direttiva è salvaguardare la biodiversità mediante la conservazione degli habitat naturali nonché della fauna e flora selvatiche presenti nel territorio dei paesi membri dell'Unione Europea.  
L'allegato II elenca le specie animali e vegetali i cui siti di presenza richiedono l'istituzione di "zone speciali di conservazione". 
L'allegato IV elenca le specie animali e vegetali che necessitano di una protezione rigorosa.
Direttiva CEE 79/409 "Uccelli" e successive modifiche ed integrazioni
Scopo della Direttiva è la conservazione di tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio dei paesi membri dell'Unione Europea; essa si prefigge la protezione, la gestione e la regolazione di tali specie e ne disciplina lo sfruttamento. 
L'allegato I elenca le specie di uccelli che necessitano misure di conservazione degli habitat e i cui siti di presenza richiedono l'istituzione di "zone di protezione speciale". 
L'allegato II/1 elenca le specie cacciabili nel territorio della Comunità. 
L'allegato II/2 elenca le specie cacciabili in alcuni dei paesi membri. 
L'allegato III/1 e 2 elencano le specie cacciabili, trasportabili, detenibili e commerciabili nel territorio della Comunità e nei paesi membri che ne facciano richiesta. 
L’allegato IV elenca i mezzi di cattura od uccisione vietati.
Convenzione di Bonn
L’obiettivo di questa convenzione è la protezione su scala mondiale delle specie migratrici. 
L’allegato I elenca le specie migratrci in pericolo di estinzione in tutto o buona parte del loro areale. 
L’allegato II elenca le specie la cui conservazione necessita di accordi internazionali.
Bat agreement
Accordo specifico sulla conservazione delle popolazioni di chirotteri europei, è un’estensione della Convenzione di Bonn in quanto questa non citava nei suoi allegati i chirotteri.
Convenzione di Berna
Scopo della Convenzione è assicurare la conservazione della flora e della fauna selvatiche e dei loro habitat naturali, in particolare delle specie e degli habitat la cui conservazione richiede la cooperazione di vari Stati, promuovendo tale cooperazione. 
L'allegato II elenca le specie animali strettamente protette. 
L'allegato III elenca le specie animali protette, il cui sfruttamento deve essere regolamentato.
Legge 157/92 "Norme per la Protezione della Fauna Selvatica Omeoterma e per il Prelievo Venatorio"
Scopo della Legge è stabilire la tutela della fauna selvatica, regolamentando il prelievo venatorio, permesso come concessione purché non contrasti con le esigenze di conservazione e non arrechi danno alle produzioni agricole. 
L'articolo 2, dopo aver definito come oggetto della tutela tutte le specie della fauna selvatica, elenca una serie di specie definite particolarmente protette. 
L'articolo 18 elenca una serie di specie di cui è consentito abbattere esemplari ai fini dell'esercizio venatorio in determinati periodi.
 
 
 
HTML Programming and Graphic by ST.E.R.N.A. P.IVA 01986420402 
© Copyright 2012 - Tutti i marchi riprodotti sono di proprietà delle rispettive aziende.