Regione Emilia-Romagna 
ASSESSORATO AGRICOLTURA, ECONOMIA ITTICA, ATTIVITA' FAUNISTICO-VENATORIE.
Percorsi
Indice generale
____________________________
____________________________
ALTRI LARIDI E STERNIDI REGOLARMENTE PRESENTI IN EMILIA-ROMAGNA
 
 
GAVINA Larus canus 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice e svernante regolare. I movimenti migratori avvengono in ottobre - dicembre e a fine febbraio - aprile. Sulla base dei risultati dei censimenti degli uccelli acquatici svernanti svolti in Emilia-Romagna si può stimare in gennaio una popolazione di circa 1.000 individui nel periodo 2004-2006 (archiv. AsOER) localizzati soprattutto lungo i litorali delle province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini e in alcune discariche di rifiuti solidi urbani.
Gavina
GABBIANO NORDICO Larus argentatus 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice e svernante regolare. Presenze rilevate soprattutto tra metà ottobre e marzo. Sulla base dei risultati dei censimenti degli uccelli acquatici svernanti svolti in Emilia-Romagna si può stimare in gennaio una popolazione di almeno 500 individui nel periodo 2004-2006 (archiv. AsOER) localizzati soprattutto lungo i litorali della bassa Romagna, dove mancano o scarseggiano grandi colonie riproduttive di Gabbiano reale (Passarella 2005).
 GABBIANO PONTICO Larus cachinnans 
In Italia questa specie è stata identificata per la prima volta nel 1997 (Talamelli 1997) risultando poi essere una specie migratrice e svernante regolare in Emilia-Romagna (Passarella 2005). I movimenti migratori avvengono in agosto - dicembre e in febbraio - aprile. Presente lungo i litorali della regione e nelle discariche di rifiuti solidi urbani. Gli individui censiti (qualche decina) sono certamente solo una piccola parte di quelli presenti poiché la presenza della specie è sottostimata a causa delle difficoltà di identificazione.
ZAFFERANO Larus fuscus 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice e svernante regolare. I movimenti migratori avvengono in  agosto - novembre e in febbraio - maggio. I risultati dei censimenti degli uccelli acquatici svernanti svolti in Emilia-Romagna indicano in gennaio una popolazione di almeno 10 individui nel periodo 2004-2006 (archiv. AsOER) lungo i litorali della regione e nelle discariche di rifiuti solidi urbani.
GABBIANO TRIDATTILO Rissa tridactyla 
Migratore regolare: presenza regolare di giovani tra dicembre e aprile lungo le coste (Rinaldi e Ferrari 1984).
STERNA MAGGIORE Sterna caspia 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice regolare. E’ noto un caso di nidificazione nel 1978 nelle Valli di Comacchio. I movimenti migratori avvengono in agosto - ottobre e marzo - maggio. Più frequente nelle zone umide ferraresi.
STERNA DI RÜPPEL Sterna bengalensis 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice che dal 1985 al 2002 ha nidificato tutti gli anni, salvo nel 1999, nella Valli di Comacchio con 1 nido (2 nel 1994) (Brichetti e Foschi 2006). Censimenti effettuati nel periodo 2004-2006 dal Parco del Delta del Po Emilia-Romagna non hanno permesso di trovare nidi. Si tratta dell’insediamento più settentrionale nell’areale riproduttivo della specie che dal Mar rosso arriva fino alle coste settentrionali dell’Africa. I movimenti migratori avvengono a fine luglio – inizio novembre e in marzo – inizio giugno.
MIGNATTINO ALIBIANCHE Chlidonias leucopterus 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice regolare poco frequente e osservabile in tutte le zone umide della regione. I movimenti migratori avvengono in agosto – inizio ottobre e in marzo - metà giugno.
MIGNATTINO COMUNE Chlidonias niger 
In Emilia-Romagna è una specie migratrice regolare e nidificante irregolare. I movimenti migratori avvengono in luglio - ottobre e a fine marzo - giugno.
 
 
 
 
HTML Programming and Graphic by ST.E.R.N.A. P.IVA 01986420402; webmaster Franca Monti 
© Copyright 2012 - Tutti i marchi riprodotti sono di proprietà delle rispettive aziende.   
ST.E.R.N.A.