ATLANTE DEGLI UCCELLI NIDIFICANTI NELLE PROVINCE DI FORLI’-CESENA E RAVENNA 2004-2007

Negli anni 2004-2007 è stata realizzata la terza versione dell’Atlante degli uccelli nidificanti nelle province di Forlì-Cesena e Ravenna, dopo quelle “storiche” degli anni ’80 (Foschi e Gellini 1987; Provincia di Ravenna 1987) e della metà degli anni ’90 (Gellini e Ceccarelli 2000). Il primo atlante aveva un approccio puramente qualitativo, e si basava su di un reticolo geografico a maglia larga. Il secondo atlante costituì un importante miglioramento, sia in termini di definizione geografica della distribuzione delle specie, sia in termini di qualità delle metodologie di censimento: per la prima volta fu adottato un approccio quantitativo, che consentì di valutare le differenze di abbondanza delle specie nelle maglie del reticolo geografico utilizzato. Le ricerche su campo degli anni 2004-2007 finanziate, come il precedente atlante, dalle amministrazioni provinciali di Forlì-Cesena e Ravenna, sono state realizzate utilizzando la stessa struttura di lavoro, lo stesso reticolo geografico, la stessa metodologia di rilevamento, ed in larga misura anche gli stessi rilevatori su campo, delle ricerche utilizzate per l’atlante degli anni ’90.
Si tratta dunque di una vera e propria replica dell’atlante semi-quantitativo realizzato oltre 10 anni fa, e pertanto fornisce una grande opportunità di “mettere a confronto” i risultati conseguiti e di analizzare le contrazioni ed espansioni di areale delle specie di uccelli, le variazioni quantitative, le estinzioni e colonizzazioni verificatesi nel corso di un decennio, sfruttando il vero potenziale degli atlanti di distribuzione, che è quello di consentire un monitoraggio dei popolamenti faunistici, della biodiversità e con essi delle condizioni ambientali “sottostanti”. Allo scopo di rendere particolarmente leggibili i risultati delle ricerche, in questo volume vengono presentate le carte di distribuzione delle specie rilevate ed anche, a fianco, le carte di distribuzione del vecchio atlante degli anni ’90. In questo modo, per ogni specie, i mutamenti intercorsi sono visibili “ a colpo d’occhio”. Per tutte le specie sono inoltre fornite tabelle e diagrammi relativi alla presenza ed abbondanza, ed un testo di commento alla distribuzione, con l’analisi delle eventuali differenze riscontrate rispetto all’atlante degli anni ’90.
Questo volume è il risultato degli sforzi congiunti di un gran numero di collaboratori, che si sono dedicati al miglioramento delle conoscenze dell’avifauna dei territori romagnoli sin dagli anni ’80, e dell’impegno profuso dalla Amministrazione provinciale di Ravenna e dalla Amministrazione provinciale di Forlì-Cesena, che ha reso possibile la grande mole di ricerche su campo necessaria alla realizzazione dell’atlante.

La ricerca si è svolta sulla superficie di 4235 kmq corrispondenti ai territori delle province di Forlì-Cesena (2377 kmq) e di Ravenna (1858 kmq) che, unitamente alla provincia di Rimini, occupano la porzione sud-orientale della regione Emilia-Romagna. Il territorio esaminato rappresenta circa il 70% della Romagna “zangheriana” che comprende anche parte dei territori delle province di Pesaro-Urbino, Bologna, Firenze e la Repubblica di S.Marino.

Scarica il file pdf dell’atlante    Atlante uccelli 2011

2018-04-17T10:53:01+00:00