Carta delle Vocazioni faunistiche della Regione Emilia Romagna

Commissionato dalla Regione Emilia Romagna, il progetto prevede l’aggiornamento dopo 10 anni della Carta delle Vocazioni faunistiche realizzata da STERNA nel 1995-1997. Progettato e realizzato da ST.E.R.N.A, è il più importante strumento di programmazione e gestione faunistica a livello regionale. Il primo e più complesso capitolo della Carta ha richiesto l’intervento sinergico di competenze, ecologiche, metodologiche, informatiche, statistiche molto approfondite ed è sinteticamente illustrata nello schema che segue:

  • Realizzazione di piani di campionamento e di censimento faunistico in aree campione distribuite su tutto il territorio regionale e rappresentative della variabilità ambientale presente sul territorio;
  • Individuazione di tecniche standardizzate di conteggio e censimento specie/specifiche e realizzazione dei censimenti nelle aree campione;
  • Acquisizione di carte tematiche digitalizzate (uso del suolo, altimetria, sviluppo stradale, centri urbani ecc.) relative a tutto il territorio;
  • Utilizzo di un sistema software specializzato nell’analisi ed elaborazione delle informazioni cartografiche (Geographical Information System) per la valutazione delle variabili ambientali (oltre 100 nel caso della Carta Vocazioni) e la realizzazione delle carte finali di vocazione;
  • Utilizzazione di tecniche matematiche e statistiche multivariate (analisi della regressione logistica, analisi discriminante) e di software specifico per la modellizzazione quantitativa e formale dei rapporti specie/ambiente.

Tali valutazioni si applicano ad 8 specie di mammiferi e uccelli di estremo interesse gestionale.

Altri 5 capitoli della carta sono dedicati a:

  • Status e distribuzione di altre specie di interesse faunistico. Include una analisi della distribuzione, status e problematiche di conservazione di numerose specie di uccelli e mammiferi nel territorio regionale.
  • Valutazione ecologica del territorio mediante utilizzo delle comunità ornitiche nidificanti. Si tratta di una analisi della biodiversità effettuata mediante utilizzo di popolamenti di uccelli in aree campione distribuite in tutto il territorio regionale.
  • Uccelli e Mammiferi della Regione Emilia- Romagna. E’ una visione di sintesi del popolamento di uccelli e mammiferi della regione, analizzato per province.
  • Uccelli e Mammiferi delle aree protette della Regione Emilia Romagna. Si tratta di una analisi del popolamento di uccelli e mammiferi in tutte le aree protette della Regione
  • Avifauna delle zone umide. Analisi della distribuzione e status, carta di vocazionalità per tutte le specie delle zone umide.

L’ ultimo aggiornamento della carta ha previsto la rielaborazione e l’aggiornamento di tutti i capitoli della carta, l’implementazione di un reticolo geografico a maglia fine (composto da oltre 26.000 moduli per la copertura dell’intero territorio regionale) ed il calcolo di nuovi modelli di vocazione mediante utilizzo della Carta di Uso del suolo realizzata dall’Ufficio cartografico della Regione integrata con utilizzo ed interpretazione di immagini satellitari Landsat.

Aggiornamento 2013

Carta Vocazioni anno 2000

Per approfondire: E-R gestione della fauna e caccia

Approfondimento sul lupo

2018-04-10T12:25:57+00:00
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: