Il Picchio nero

Il Picchio nero Dryocopus martius nel Parco Nazionale Foreste Casentinesi, una Map Story che illustra la ricerca fatta della colonizzazione delle Foreste Casentinesi da parte del Picchio nero, il più grande tra i picchi europei e uno tra i più rari in Appennino.

Il Picchio nero (Dryocopus martius) è un recente colonizzatore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Dopo la prima osservazione del dicembre 2000, si è assistito ad una vistosa e rapida espansione nel Parco, con una presenza stimata attualmente in 8-10 coppie riproduttive; la distribuzione interessa tutta l’area romagnola delle Foreste Casentinesi e, in parte, anche il versante toscano. Questa nuova presenza nel Parco rappresenta un dato di notevole importanza biogeografica; assieme a quello recentemente riscontrato nell’Appennino ligure, costituisce l’unico insediamento noto in tutto l’Appennino settentrionale, disgiunto dalle zone italiane di abituale nidificazione costituite dall’arco alpino e da piccole stazioni nell’Appennino centrale e meridionale. L’esame genetico di campioni museali, o raccolti in maniera non invasiva, provenienti dalle Alpi e dall’Italia meridionale, confrontato coi campioni locali, ha potuto chiarire la provenienza alpina degli esemplari del Parco.

La Map Story è articolata in quattro fasi, cliccabili e navigabili dalle linguette in alto nella Web Application.

Story map Picchio nero

2018-04-11T17:56:50+00:00
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: